Le carceri malate; tanti i detenuti con Aids ed epatite

Dati allarmanti dalla Società Italiana di Medicina e Sanità Penitenziaria. Li segnalano 6 deputati del Pd, con in testa Maria Antonietta Farina Coscioni, in un’interrogazione presentata martedì 31 marzo alla Camera.
Nell’atto, rivolto in particolare al ministro della Giustizia, Angelino Alfano, e al ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, è in evidenza il dato dei circa tremila detenuti affetti da Hiv e ben il 15% in fase di Aids conclamata. Il 38% dell’intera popolazione detenuta sarebbe inoltre colpita da epatite virale da Hcv e il 25% positivo al test per l’infezione da tubercolosi. I parlamentari chiedono quindi una verifica su queste informazioni e sulla situazione denunciata dalla Società italiana di medicina e sanità penitenziaria e sollecitano iniziative per contrastare una così allarmante situazione

Ansa, 1 aprile 2009

01/04/2009

L'accesso ai commenti è abilitato unicamente per i soci.
Iscriviti per avere accesso completo alle funzionalità del sito, oppure effettua il .

Commenti all'articolo