SIMSPe Sardegna in Assessorato Sanità RAS

L'Assessore Arru ha ricevuto la delegazione dei Medici Penitenziari

Large_assessorato ca 11-3-15

Cagliari, 11 marzo 2015 - In data odierna, presso l’Assessorato alla Sanità della regione Autonoma della Sardegna, si è svolto l’incontro tra l’Assessore Dott. Luigi Arru e il Direttivo SIMSPe Sardegna composta dal Segretario Regionale Dott. Marco Puggioni, dai Consiglieri Dott. Enzo Cossu e Dott. Aldo  Casti, accompagantii  dal Presidente Nazionale SIMSPe Prof Sergio Babudieri. All’incontro ha anche partecipato l’On. Anna Maria Busia gia' da diversi anni interessata ai molteplici problemi della Sanità Penitenziaria della Sardegna.
Il Prof. Babudieri ha consegnato all’Assessore le proposte della Società per i Legislatori, già a suo tempo affidate ai Senatori della Commissione Sanità del Senato nel corso di un'apposita audizione.
Si è discusso  in maniera proficua di Medicina Penitenziaria, in particolare del probabile arrivo a breve negli istituti dell'isola di detenuti sottoposti a regime penitenziario 41 bis; sono stati, inoltre, evidenziati gli argomenti che verranno trattati al XVI^ Congresso Nazionale della Società, L'AGORA' Penitenziaria 2015,  che si svolgerà a Cagliari il 3, 4  e 5 giugno prossimi. 
Anche se SIMSPe è un'associazione di Tecnici che operano in ambito penitenziario e non si configura come sindacato, si è ritenuto di ricordare all'Assessore che lo stato contrattuale inadeguato di alcuni operatori sanitari operanti in tale ambito e la dispersione di esperienze professionali  acquisite negli anni, possono condurre a situazioni di grande rischio e gravità all'interno delle comunità penitenziarie.
L’assessore Arru e l’On. Busia si sono dimostrati molto interessati agli argomenti trattati, garantendo la massima attenzione sui punti e le relative soluzioni concrete che SIMSPe Sardegna proporrà alle istituzioni Regionali nel corso delle prossime settimane.

SIMSPe-onlus

11/03/2015

L'accesso ai commenti è abilitato unicamente per i soci.
Iscriviti per avere accesso completo alle funzionalità del sito, oppure effettua il .

Commenti all'articolo