Il rischio di suicidio tra i detenuti

Alfredo De Risio coautore di un articolo sul rischio di suicidio tra i detenuti

Large_jad

Alfredo De Risio, insieme a Francesco Vadini e altri specialisti, ha condotto uno studio i cui risultati sono stati pubblicati sul prestigioso Journal of Affective Disorders, rivista ufficiale dell'International Society for Affective Disorders, nell'articolo dal titolo "Neurocognitive impairment and suicide risk among prison inmates".


I detenuti costituiscono un gruppo di popolazione ad alto rischio di suicidio.  La detenzione è infatti, in sé e per sé, un evento stressante anche per i detenuti non affetti da patologie psichiche; lo è tanto di più per i detenuti più fragili, quelli che soffrono di una qualche patologia.


 

Simspe Onlus

10/10/2017

L'accesso ai commenti è abilitato unicamente per i soci.
Iscriviti per avere accesso completo alle funzionalità del sito, oppure effettua il .

Commenti all'articolo