Odontoiatria Penitenziaria

Aperto a Milano un tavolo per un modello organizzativo unico

Large_odontoiatria

Milano, 18 gennaio 2018 – La notevole diffusione di patologie odontoiatriche tra le persone detenute nei 190 Istituti Penitenziari Italiani, insieme ai notevoli limiti organizzativi che la gestione di tali patologie evidenzia in tale ambito, hanno spinto la Prof.ssa Laura Strohmenger, Ordinaria di Odontoiatria all’Università degli Studi “La Statale”, a convocare a Milano, presso l’Azienda Ospedaliero Universitaria SS. Paolo e Carlo, un tavolo interdisciplinare per la creazione di un modello condiviso dell’attività odontoiatrica in ambito penitenziario, individuando alcune modalità di intervento secondo un unico modello organizzativo, amministrativo, contrattuale e sanitario, a livello nazionale.


Oltre alla Prof.ssa Strohmenger hanno partecipato:


-     Dott. Francesco Maisto, Presidente Emerito del Tribunale di Sorveglianza di Bologna e Coordinatore del Tavolo X su Sanità e Salute Mentale degli “Stati Generali dell’Esecuzione Penale” del Ministero della Giustizia;


-     Dott.ssa Laura Mannarini, Medico dell’Istituto Penitenziario Minorile C. Beccaria di Milano;


-     Dott. Cesare Lari, Responsabile dell’attività sanitaria svolta c/o gli Istituti Penitenziari afferenti all’ASST Santi Paolo e Carlo;


-     Dott. Roberto Ranieri,  Rappresentante SIMSPe-ONLUS e Coordinatore dell’attività infettivologica negli Istituti Penitenziari gestiti dall’ASST Santi Paolo e Carlo;


-     Dott. Mario Zanotti, Odontoiatra Specialista Ambulatoriale c/o la Casa Circondariale di Verona - Montorio – USL 9;


-     Dott. Nicolò Cea, Odontoiatra collaboratore per l’ASST Santi Paolo e Carlo c/o la Casa di Reclusione di Milano – Bollate e c/o l’Istituto Penitenziario Minorile C. Beccaria – Milano;


-     Dott. Pio Attanasi, Odontoiatra Specialista Ambulatoriale Interno agli Istituti Penitenziari, Rappresentante SUMAI.


Il verbale scaturito dai diversi interventi e dalla proficua discussione, è disponibile in allegato.


 

Simspe Onlus

18/01/2018

L'accesso ai commenti è abilitato unicamente per i soci.
Iscriviti per avere accesso completo alle funzionalità del sito, oppure effettua il .

Commenti all'articolo